SAWABONA CARLO TARDANI

ORA SAI COME DIRE CIAO IN ZULU

About

 Se passa un giorno in cui non ho fatto qualcosa legato alla fotografia, è come se avessi trascurato qualcosa di essenziale. È come se mi fossi dimenticato di svegliarmi.

Richard Avedon

Autoritratto
Mi sono sempre state strette le categorie in cui vogliono intrappolarci….fotoamatore, professionista, passionista…niente di tutto questo.
Se avessi saputo scrivere avrei scritto,se avessi saputo dipingere forse avrei dipinto ma non sapendo fare niente di tutto cio’ ho scelto la fotografia,prima analogica e poi digitale,per dar corpo alla mia curiosita’ ed interpretare la realta’ in cui sono immerso.
Da sempre ho privilegiato il BW perché penso che la mancanza di “distrazione cromatica” del colore permettesse di focalizzare l’attenzione sul soggetto principale della foto. La mancanza del colore mette immediatamente a nudo il contenuto e la forma comunicativa del proprio stile personale.
Sono sempre stato convinto che la scelta del BW debba far parte dell’esperienza di ogni fotografo per sviluppare quella ricerca fondamentale che e’ alla base della fotografia:lo sviluppo del proprio linguaggio espressivo.
Poi con l’avvento del digitale,nel colore tutto si mescola e diventano labili i confini tra fotografia e grafica dove il dubbio regna sovrano…fu vera foto oppure costruita?
Il BW invece e’ un mondo che non esiste,una realta’ sconosciuta ai nostri occhi,e’ di per se una scelta creativa ed e’ questo che voglio fare con la fotografia.
Quindi nessuna scelta ideologica contro il colore che tra l’altro pratico abbondantemente,basta guardare la mia galleria in flickr,ma oggi siamo immersi in una societa’ che comunica suggestioni attraverso l’uso dell’immagine e del colore allora c’e bisogno di persone che filtrino la realta’ isolando la loro essenza e la mescolino ai loro pensieri.

I miei 15 minuti di notorietà
Recentemente ho deciso di partecipare a concorsi fotografici con significativi risultati.
Nel 2010 sono risultato il miglior fotografo toscano aggiudicandomi il Toscana Photo Frame
Nel 2011 mi sono classificato ottavo assoluto all’Europeo Photo Awards indetta dalla rivista nazionale L’Europeo.
Più recentemente ho ottenuto il secondo posto a Padova mentre ha Novara sono risultato sono risultato il miglior autore in assoluto nel concorso fotografico indetto dall’ass. Novadea
Nel novembre 2013 ho esposto un reportage sul Palio di Castel del Piano (GR)
Da quest’anno curo l’inserto fotografico della rivista “Il Nuovo Corriere dell’Alta Maremma”
Settembre 2014 – La giuria popolare mi ha assegnato il I° Premio Assoluto al XI concorso fotografico ” Il Cielo sopra di noi” di Padova

 

ABOUT ME
I never could stand the categories in which society wants to entrap us, such as photo amateur, professional, passionate
I have always wanted to give body to my curiosity, and give a shape to the reality in which I am absorbed. If I had been capable to write, I would write; if I had been able to paint, I would paint; but I can’t do anything of that, therefore I choose photography. At first I used analogical photography, then I switched to digital.
I have always favored the BW technique because I think that the absence of “chromatic distraction” allows to give attention on the principal subject of the photo. The absence of color reveals immediately the contents and the form of communication that distinguishes the photographer’s style.
I’ve always been convinced that the use of BW must be a part of the experience of each photographer, because I believe it is necessary to expand what is the basic research behind the photography: the development of his own expressive language.
Especially with the advent of digital, everything is mixed in the color, and the boundaries bethween photography and graphic become fragile. And then it rises the question: is it a real photo or it is built?
The BW, instead, is a world that doesn’t exist, a reality that our eyes don’t know. It’s a creative choice and, for these reason, it’s what I want to do with photography.
Mine is not an ideological choice against the color, that I use in a lot of works, as you can see in my Flickr gallery; but as we are absorbed, today, in a society that use the colorful picture to communicate influences, I strongly believe that we need persons who filter reality by isolating its essence, and mix it with their own thoughts.
MY 15 MINUTES OF NOTORIETY
During my career as a photographer, I decided to participate in various photo contests, obtaining significant results.
In 2010 I was nominated as the best photographer in Tuscany and I won the “Toscana photo Frame” prize.
In 2011 I finished eighth overall at the “Europeo Photo Award” issued by the magazine L’Europeo.
More recently I got the second place in Padua, while at Novara I was the absolute best author in the photo contest organized by the association Novadea.
In November 2013 I presented a reportage about the Palio of Castel del Piano (GR).