SAWABONA CARLO TARDANI

ORA SAI COME DIRE CIAO IN ZULU

Una Domenica da Leoni
Cronaca fotografica dell’ undicesima vittoria dalla Contrada Monumento al Palio di Caste del Piano

Dagli ultimi studi la data di nascita del Palio delle Contrade di Castel del Piano può essere fatta risalire all’adunanza del 14 luglio 1765 della Deputazione della SS. Madonna delle Grazie. “Fu determinato farsi un Palio di valore circa quindici scudi da giocarsi alla Corsa dei Cavalli quando potrà riuscire nelle Storte”. Ed infatti il Palio fu corso il 7 luglio 1771 in occasione dell’incoronamento della Santissima Madonna delle Grazie da parte del Granduca di Toscana Leopoldo di Lorena e fu vinto dalla Comunità di Montenero. Si può quindi ben dire che la “carriera” di Castel del Piano ha assunto da quell’anno la struttura attuale. Dopo il 1771 le carriere, nel quadro delle festivita’ castelpianesi, continuarono per tutto l’ottocento e i primi del novecento. Nel dopoguerra proseguirono le corse nella storica Piazza Garibaldi, con gare e premi, ma senza Contrade, Comunità e Comuni. Nel 1967 fu decisa una radicale trasformazione delle corse dei cavalli in Palio delle Contrade, scelte per affinità di territorio e tradizionali divisioni in rioni.
La contrada del Monumento con il cavallo Istrix e il fantino Giuseppe Zedde detto Gingillo vince il 48º palio delle contrade di Castel del Piano dell’8 settembre 2013, portando a undici le vittorie del Monumento

Nel reportage sul Palio dell’8 settembre 2013 ho rivolto l’attenzione non alla giostra, ai cavalli, ai fantini, ma quelle persone che animano la festa e che grazie alla passione, al sacrificio,alla partecipazione, rendono unica questa giornata : i contradaioli.
In nessun’al tra manifestazione, come nel Palio,il pianto,la gioia,l’eccitazione sono così apertamente manifesti. A tutti loro dedico questo reportage fotografico

From recent studies, the date of birth of the Palio of Castel del Piano can be traced Meeting on 14 July 1765 of the Deputation of the SS. Our Lady of Grace . ” He was determined to get a Palio worth about fifteen shields giuocarsi to horse racing, when he can succeed in the retorts .” And in fact the Palio was run on July 7 1771in dell’incoronamento occasion of the Holy Madonna delle Grazie by the Grand Duke Leopold of Lorraine , and was won by the Community of Montenero . It can therefore be said that the “career” of Castel del Piano has taken since that year the current structure . Careers after 1771 , as part of the festivities ‘ castelpianesi , continued throughout the nineteenth century and early twentieth century. After the war he continued racing in the historic Piazza Garibaldi, with contests and prizes, but without Contradas , communities and municipalities. In 1967 it was decided a radical transformation of the Palio horse races in the four Contradas , sorted by affinity territory and traditional divisions into districts .

The Contrada of the Monument is one of the most populous of all Castel del piano.
Symbol of the Contrada is the Monument to the Fallen of the obelisk that stands at the entrance of Castel del piano and commemorating the fallen of Castel del piano in the world wars. At the top stands an eagle with the left wing wound that clings to a compass rose symbol of power
The colors adopted by the district are the Red and Blue with white stripe

The district of the Monument Istrix with the horse and the jockey said Joseph Zedde Trinket wins the 48th race of Castel del Piano on 8 September 2013, bringing to eleven victories of the Monument

01

Hey, like this post? Why not share it with a buddy?